sabato 9 gennaio 2016

Segnalazione: Chupa Chups! + Mini Recensione Fahryon

Oggi vi segnalo questa opera italiana dalla copertina coloratissima!
Titolo: Chupa Chups!
Autore: Daniele Pollero
Editore: Panesi Edizioni
Link Amazon
Trama:
A grande richiesta della bocciofila di Molazzana (LU), la raccolta di racconti che ha spopolato nei concorsi letterari, tanto che hanno addirittura deciso di aprire il file prima di cestinarlo. Chupa Chups! si propone di accompagnare il lettore sull’ottovolante della quotidianità giovanile, fra beghe universitarie, relazioni sentimentali, umorismo nero, pornosplatter e social network, con piglio trash e scarso fair play. Insomma, le probabilità che faccia cagare sono alte. Ma perché non verificarlo di persona?

Mini Recensione: Fahryon - Il suono sacro di Arijam (parte prima)

Titolo: Fahryon Il suono sacro di Arjiam (parte prima)

Autore: Daniela Lojarro
Editore: GDS
Consigliato:
Trama:
 «Esisterebbe la luce senza il sole? O il calore senza il fuoco? Il Suono Sacro ha creato il Mondo e noi facciamo parte del Suo canto.»

Nel regno di Arjiam, Fahryon, neofita dell'Ordine sapienziale dell'Uroburo, e Uszrany, cavaliere dell'Ordine militare del Grifo, si trovano coinvolti nello scontro tra gli adepti dell'Armonia e della Malia, due forme di magia che si contendono il dominio sulla vibrazione del Suono Sacro.
Le difficoltà con cui saranno messi a confronto durante la lotta per il possesso di un magico cristallo e del trono del regno, permetteranno ai due giovani di crescere e di diventare consapevoli del loro ruolo e delle loro responsabilità in questa guerra per il potere sul mondo e sugli uomini.



Mini recensione:
Fahryon ci apre la visione su un mondo, il regno di Arjiam, che io ho immaginato medievale/orientaleggiante, grazie anche a tutti i nomi dei personaggi e delle ambientazioni.
Qui troviamo Xhanys, che aspetta una figlia da Mazdrann ma che muore nel partorirla, e Fahryon appunto, giovane ragazza neofita dell'ordine a cui viene affidato il compito di proteggere la piccola. Mazdrann infatti non deve trovare la bambina, o la userà per impossessarsi del Suono Sacro.
La trama inizia da qui, ma c'è tanto altro. Ho apprezzato molto l'originalità del tema "fantasy musicale", come è stato definito da altri blog prima di me, con l'ordine dell'Uroboro e il Suono Sacro, la magia e questa sorte di religione attraverso la vibrazione del suono.
Lo stile dell'autrice è curato, piuttosto descrittivo e a volte quindi un po' lento, ma piacevole.
I dialoghi sono interessanti e ben ritmati.
Ammetto che io non sono proprio tipo da questo genere di fantasy, dopo un po' mi perdo, soprattutto qui dove c'erano tutti questi nomi non facili da leggere e da pronunciare. Apprezzo l'idea e la sua esecuzione, ma non apprezzo i nomi troppo difficili.
Comunque consiglio questa storia a chiunque ami il genere fantasy con particolari nuovi e originali, una trama ben strutturata e vari colpi di scena.
Ringrazio quindi Daniela per avermi dato l'opportunità di leggerla, e mi scuso per il ritardo della recensione.

Voto:



 

6 commenti:

  1. Io non sono molto ferrata nel genere Fantasy, ma il libro della Lojarro sembra molto iteressante!!
    Anche Chupa Chups ha una presentazione che mi incuriosisce un sacco!!! ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'ho iniziato da poco e promette bene!

      Elimina
  2. Chupa Chups mi ispira tantissimo! :)

    RispondiElimina
  3. Ciaooo! Grazie per il post di presentazione la recensione. Ti ringrazio moltissimo di esserti presa il tempo nonostante il fantasy non sia il tuo genere. Grazie!

    RispondiElimina