giovedì 12 maggio 2016

Doppia mini recensione: Ibrido e Memory

Titolo: Ibrido
Autore: Isa Thid
Editore: GDS
Pagine: 191
Consigliato:

Trama:

Il Mondo Specchio e il Mondo Umano si sono dissolti originando l’Ibrido.
Lara ha un potere sconfinato, ma nella sua mente ospita un abominio.
Vera è la giovane tatuata della Profezia, ma il suo destino le è sconosciuto.
Lucia si unisce alla resistenza, ma non può rinunciare alla magia.
Le storie si intrecciano e un mondo nuovo prende forma.

Recensione:

 

Il primo impatto con Ibrido è stato piuttosto forte.
Ci si ritrova subito immersi in un'atmosfera cupa e un po' inquietante, e questo mi ha destabilizzato un poco, nonostante mi aspettassi chiaramente una storia simile, data la trama e la copertina, che per inciso, mi piace molto.
Mi ricorda le opere di Victoria Frances, e trovo che ci stia a pennello.
Detto questo, i capitoli si alternano tra quelli di Lara e quelli di Vera.
La differenza tra i capitoli, almeno all'inizio, si nota benissimo, e questo mi ha fatto piacere, perchè l'autrice è stata bravissima a far notare il cambiamento di atsmofere e di personalità delle due protagoniste.
I capitoli di Lara sono molto oscuri e a volte anche macabri, cosa che non ho apprezzato moltissimo, anche se capisco che era per fondamentale per la trama.
I capitoli di Vera e Lucia invece sono più vivaci e "leggeri", in contrapposizione con l'oscurità di Lara e dell'Ibrido loro sembrano dei colori sgargianti e pieni di vita.
Ho apprezzato molto poi che la storia fosse ambientata a Torino, che è anche la mia città. Mi è piaciuto il finale, coerente con il resto della storia.
Se dovessi fare un appunto, mi viene in mente che ogni tanto la storia si perde un poco con troppi dettagli che non aggiungono molto alla trama, come i pasti consumati o i vestiti indossati, ma è davvero una minima cosa.
E ho adorato la nonna di Lucia! Mi ha ricordato la mamma di una mia amica che andavo a trovare in montagna! A parte l'essere strega, ovviamenteXD
Ringrazio l'autrice per avermi mandato una copia del romanzo.

Voto:


Titolo: Memory
Autore: Filippo Parisi
Editore: Montag
Pagine: 40
Consigliato:

Trama:


 Una silloge che si anima come un mosaico. Incalzante di sensazioni e riflessioni, mai passiva, mai doma, ma che in una successione di flashback, conduce il lettore senza tregua e a ritmo serrato lungo la schermata di una memoria impietosa


Recensione:

E' forse la prima volta che leggo una raccolta di poesie da quando ho finito la scuola, a parte qualche poesia di Edgar Allan Poe.
Comunque penso che si debba sempre uscire dalla propria "zona di sicurezza", quindi quando mi è stata proposta questa lettura non mi sono tirata indietro.
Chiaramente qui non vi parlerò della trama o dei personaggi, ma mi soffermerò sulle emozioni della lettura.
Il titolo dell'opera è quanto mai azzeccato: l'autore ripercorre momenti e ricordi della sua vita in ogni poesia.
Ogni poesia quindi è collegata alle altre da un filo conduttore, e le emozioni, soprattutto dell'amore e della perdita di questo, la fanno da padrone.
Alcuni passaggi mi hanno emozionato molto, e sono sicura che ogni lettore ci si potrà immedesimare almeno un pochino, e sentirsi in questo modo più vicino all'autore.
Un' ottima raccolta, ben curata, che piacerà sicuramente a molti lettori appassionati di poesia.
Ringrazio l'autore per avermi spedito una copia dell'opera per recensirla.

Voto:


5 commenti:

  1. Ciao Alexis ...... era tanto che non riuscivo a passara a trovarti
    Grazie per essere passata da me.
    Carino il post - mi pare interessante il libro di poesie "Memory" mi sembra attraente
    Se sei amica degli animali e vuoi aiutare il lupo italiano in periodo passa da questo post del Rifugio http://ilrifugiodeglielfi.blogspot.it/2016/05/io-sto-con-i-lupi-firmate-e-condividete.html - ci sono delle petizioni pro lupo da firmare da più gente possibile :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie del link, vado subito a vedere!

      Elimina
  2. Troppo bella la tua cover dragosa ...... Buona serata e migliore fine settimana in arrivo

    RispondiElimina
  3. Il primo sembra interessante... ci farò un pensierino!

    RispondiElimina