lunedì 4 maggio 2015

Keep me in Your Memory #5

La rubrica a cadenza casuale, in cui vi lascerò una frase, una citazione, tratta da un libro, da una serie tv o da un manga che mi ha particolarmente colpito, e che vorrei "tenere nella mia memoria".


"Suppongo che l'umanità sia nata allo scopo di andare incontro alle tentazioni. Se il progresso è una cosa positiva, allora questo è il nostro dono più prezioso (che cos'è la curiosità se non una tentazione intellettuale? E quale progresso può esserci senza curiosità?). D'altra parte, si può definire un dono una sì profonda debolezza? Non sarà piuttosto un difetto di progettazione? A chi va la responsabilità delle sofferenze umane? Alla tentazione stessa o - più semplicemente - alla mancanza di giudizio davanti a essa? In altre parole, di chi è la colpa? Dell'uomo o di un progettista scadente? Perchè resto convinto di una cosa: se Dio non avesse detto ad Adamo ed Eva di evitare il frutto dell'albero della conoscenza del bene e del male, la razza umana se ne andrebbe ancora in giro nuda, danzerebbe beatamente e passarebbe il tempo a dare un nome agli oggetti, tra snack, pisolini e passi di danza."


(Levi detto Biff, da Il vangelo secondo Biff, di Christopher Moore)

4 commenti:

  1. <3 Questa cosa di Adamo ed Eva, della curiosità e dell'Eden è verissima!! *_* Io quasi quasi me lo sposerei questo Biff!! *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' per questo che questa citazione mi è piaciuta molto ed ho voluto inserirla!*_* Come darti torto?!

      Elimina
  2. Questa citazione è splendida :)

    RispondiElimina